Introduzione all’Inferno

Link risorsa
Dianora Bardi
Licenza da verificare
Risorsa in lingua italiana

Ministo dedicato alla Divina Commedia di Dante Alighieri. Questa sezione contiene un’introduzione generale all’Inferno, una “topografia morale” e i riassunti di tutti i canti, con luoghi e personaggi incontrati.
Benvenuti. Questo è un sito amatoriale dedicato agli appassionati del poema dantesco, con introduzione generale dell’opera, delle singole Cantiche e la Guida completa ai Canti (con riassunto, analisi, note, testo e parafrasi). È possibile trovare anche schede sui principali personaggi e luoghi dell’opera, nonché la biografia dell’autore e schede sulle altre sue opere. Tutte le immagini appartengono al pubblico dominio o sono pubblicate a bassa risoluzione e a scopo puramente didattico e non lucrativo (non si intende violare alcuna norma sul copyright).

“Adolphe” di Benjamin Constant de Rebecque

Link risorsa

Riassunto: “Adolphe” di Benjamin Constant de Rebecque
Adolfo: romanzo autobiografico dello scrittore francese Benjamin Constant de Rebecque (1767-I830), composto nel 1807 nel castello di Coppet, in Svizzera, presso M. me de Staèl, ma pubblicato solo nel 1816, a Londra. Il romanzo inizia con una specie di prologo (Avis de l’éditeur): una persona, non nominata, racconta di aver incontrato un giorno in Italia in una locanda un certo Adolfo, uomo taciturno, che dimentica nell’andarsene un manoscritto, nel quale è narrato un episodio della sua vita.

“La saga di Gösta Berling” di Selma Lagerlöf

Link risorsa

Riassunto: “La saga di Gösta Berling” di Selma Lagerlöf
Romanzo della scrittrice svedese Selma Lagerlöf (1858-1940). Pubblicato nel 1890 nella rivista “Idun”, e l’anno seguente in volume, il geniale racconto, che rievoca antiche storie e leggende del Värmland (la regione della Svezia dove nacque la scrittrice), rese d’un colpo celebre l’oscura maestrina di Landskrona.

“Il demone” di Michail Lermontov

Link risorsa

Riassunto: “Il demone” di Michail Lermontov
Poema russo di Michajl Jur’evic Lermontov (1814-1841), pubblicato nel 1840, ma condotto a termine nel 1838, durante l’esilio di Lermontov nel Caucaso. Il soggetto ricorda Cielo e terra di Byron, il padre spirituale di Lermontov come anche di Puskin, ma il carattere dei personaggi e l’atmosfera sono stati profondamente trasformati dal poeta russo: l’ambiente è la splendida e selvaggia natura, e l’eroina una principessa georgiana.

“L’escursione” di William Wordsworth

Link risorsa

Riassunto: “L’escursione” di William Wordsworth
Poema in nove libri di William Wordsworth (1770-1850), pubblicato nel 1814.
Nelle intenzioni dell’autore questa doveva essere la porzione mediana di un gran poema filosofico sull’Uomo, la Natura e la Società in tre parti, che doveva intitolarsi Il recluso (The Recluse), avente per tema i sentimenti e le opinioni di un poeta vivente in disparte.

“L’ultimo dei Moicani” di James Fenimore Cooper

Link risorsa

Riassunto: “L’ultimo dei Moicani” di James Fenimore Cooper
Romanzo dello scrittore americano James Fenimore Cooper (1789-1851), pubblicato nel 1826, secondo, seguendo l’ordine degli argomenti, nella serie dedicata al “Calzadicuoio” (“Leather Stocking”).
È forse questa la sua opera migliore e più popolare, animata dalla poesia della foresta, personificata specialmente nel gran cacciatore Hawkeye.

“Danza della foresta” di Wole Soyinka

Link risorsa

Riassunto: “Danza della foresta” di Wole Soyinka
Quest’opera stilisticamente rappresenta una complessa fusione tra le tradizioni e il folklore degli Yoruba e le avanguardie artistiche europee. Tematicamente si tratta di una sarcastica denuncia dell’endemica disonestà e corruzione dei governi locali, inalterata nel passaggio dal regime coloniale all’indipendenza.

“La chimera” di Sebastiano Vassalli

Link risorsa

Riassunto: “La chimera” di Sebastiano Vassalli
La vicenda è ambientata nella bassa novarese, tra la fine del Cinquecento e l’inizio del Seicento. Antonia, la protagonista, è una trovatella allevata dalle religiose di un orfanotrofio: la sua infanzia trascorre quindi in uno strano e inquietante teatro di cerimonie religiose, in compagnia di coetanee talvolta malvagie.

“Vita e destino” di Vasilij Semenovic Grossman

Link risorsa

Riassunto: “Vita e destino” di Vasilij Semenovic Grossman
Vasilij Grossman scrisse questo libro in oltre dieci anni di lavoro, e riuscì a rappresentare in una narrazione divisa in tre parti, di cui colpisce la perfezione letteraria, l’epoca dello stalinismo, la lotta contro il nazismo, la natura dei due totalitarismi europei, quello comunista e quello nazista, la seconda guerra mondiale.

“Il ritratto di Dorian Gray” di Oscar Wilde

Link risorsa

Riassunto: “Il ritratto di Dorian Gray” di Oscar Wilde
Il giovane Dorian Gray ottiene in dono da un amico pittore un suo ritratto e rimane egli stesso abbagliato dalla bellezza del suo volto, cui non aveva mai dato eccessiva importanza. Con la semplicità del giovane puro ed onesto, qual egli è, esprime il suo rammarico per il fatto che, mentre egli sarà destinato ad invecchiare, la sua immagine sulla tela resterà sempre giovane e bella, e fa il voto che, a qualunque prezzo, avvenga il contrario. Nello studio del pittore è presente un nobile dissoluto e spregiudicato che convince Dorian ad approfittare della propria bellezza per godere al massimo dei piaceri della vita.

“Io accuso” di Emile Zola

Link risorsa

Riassunto: “Io accuso” di Emile Zola.
Lettera aperta dello scrittore francese Emile Zola (1840-1902) al presidente della repubblica francese, Flix Faure, pubblicata sul giornale L’Aurore il 16 gennaio 1898 Lo scrittore ripropone all’attenzione del pubblico il famoso caso Dreyfus. Ritenendo il colonnello du Paty de Clam, incaricato d’istruire il processo a Dreyfus in qualità di ufficiale giudiziario, il vero colpevole dello spaventevole errore giudiziario, che è stato commesso Zola rivela che l’istruttoria è stata condotta come in una cronaca del secolo decimoquinto, in mezzo al mistero con una complicazione di espedienti selvaggi.

“La vita agra” di Luciano Bianciardi

Link risorsa

Riassunto: “La vita agra” di Luciano Bianciardi.
La vicenda, ambientata negli anni ’50, ha inizio nella piana sotto Montemassi, cittadina della Toscana, dove quarantatre operai di un’industria chimica muoiono per il crollo di una miniera di lignite, in seguito a un’esplosione causata dal mancato rispetto delle norme di sicurezza. Il protagonista (volutamente anonimo) è deciso a vendicare le vittime dell’incidente, e progetta di andare a Milano per far saltare con la dinamite la sede dell’industria chimica, e far fare così ai dirigenti la stessa fine degli operai.

“Luce d’agosto” di William Faulkner

Link risorsa

Riassunto: “Luce d’agosto” di William Faulkner
E’ uno dei capolavori di Faulkner, e appartiene al suo più felice momento creativo, quello che va da L’urlo e il furore del 1929, ad Assalonne, Assalonne! del 1936. Anche Luce d’agosto fa parte del ciclo dedicato alla contea di Yoknapatawpha, ed è particolarmente legato a L’urlo e il furore e a Santuario. Il romanzo è composto di varie storie intrecciate secondo una struttura complessa che ne rende piuttosto ardua la lettura.

“Passaggio in India”, “Camera con vista” di Edward Morgan Forster

Link risorsa

Riassunto: “Passaggio in India”, “Camera con vista” di Edward Morgan Forster


Passaggio in India
L’ambiente è quello tipicamente inglese e borghese del colonialismo; la sua civile ironia, l’ampiezza delle sue vedute pongono Forster con la sua opera al di là di un nazionalismo provinciale, nell’ambito della critica del costume del proprio Paese e della sua politica. Per questo motivo Passaggio in India è particolarmente noto anche fuori dall’Inghilterra.

Camera con vista
Nello scenario lussureggiante di una primavera italiana l’incontro di Lucy Honeychurch, timorata signorina della buona borghesia inglese, durante un viaggio in Italia conosce George Emerson, giovane schietto e anticonformista infrange tutte le regole del perbenismo imperante e suscita l’indignazione di una società ostinatamente attaccata ai propri pregiudizi e alle convenzioni tacitamente accettate. Ma il richiamo alla vita e all’amore, propiziato dalla trasfigurata campagna toscana, è in Lucy troppo forte, perchè la morale del suo tempo possa averne ragione.

“Le avventure di Huckleberry Finn” di Mark Twain

Link risorsa

Riassunto: “Le avventure di Huckleberry Finn” di Mark Twain
Scritta nel 1881, ma iniziata nello stesso anno in cui furono pubblicate Le avventure di Tom Sawyer (1876), quest’opera costituisce il seguito del primo libro. Twain cominciò a lavorarvi con l’intenzione di scrivere un altro libro per ragazzi, ma il suo interesse venne rapidamente meno: nel 1881 fu di nuovo stimolato, e in modo decisivo, da un viaggio sul Mississippi, che lo riportò sui luoghi della propria infanzia e lo mise nello stato d’animo ideale per scrivere “l’autobiografia di Huck Finn”. Il libro è scritto in prima persona, ed è questa la prima importante differenza rispetto a Tom Sawyer. Con tale scelta l’autore riesce a conferire al libro una maggiore unità, soprattutto dal punto di vista linguistico.

“Le sorelle Materassi” di Aldo Palazzeschi

Link risorsa

Riassunto: “Le sorelle Materassi” di Aldo Palazzeschi.
In “una vecchia casa della pianura di Firenze, dall’apparenza borghigiana e modesta”, vivono due vecchie zitelle, le sorelle Materassi, con la serva Niobe e Giselda, la sorella più giovane, tornata presso di loro dopo un matrimonio fallito. In 40 anni di indefesso lavoro le sorelle Materassi, Teresa e Carolina, hanno riassestato il patrimonio della famiglia, un tempo dilapidato dal padre, e ancora continuano nonostante siano ormai a una discreta agiatezza a preparare e cucire i corredi da sposa per le famiglie più in vista di Firenze: se ne stanno sempre chiuse in casa come quando il lavoro era una dura necessità.

“Canzoniere” di Francesco Petrarca

Link risorsa

Riassunto: “Canzoniere” di Francesco Petrarca
Lo stesso Petrarca raccolse in un “Canzoniere” tutte le liriche da lui scritte in volgare, complessivamente 366 (317 sonetti, 4 madrigali, 7 ballate, 9 sestine, 29 canzoni), di cui solo una trentina non riguardano il suo amore per Laura e sono ispirate a motivi religiosi (“Vergine bella”), politici (“Italia mia” e “Spirto gentil”), polemici (contro la curia avignonese), per cui i titoli delle due parti in cui è divisa l’opera sono:”Rime in vita di Madonna Laura” e “Rime in morte di Madonna Laura”.

“Herzog” di Saul Bellow

Link risorsa

Riassunto: “Herzog” di Saul Bellow.
Moses Herzog, il protagonista del romanzo, è un uomo inquieto in campo spirituale, in campo intellettuale, in campo sentimentale. È un uomo di notevole ingegno, professore universitario; all’inizio del romanzo dice “Se sono matto, per me va benissimo”; viaggia continuamente, spinto dalla frenesia, usando ogni tipo di mezzi, dall’aereo al tassì, passa le notti con questa o con quella (per esempio con una bella e assai disponibile fiorista), scappa di città in città, ha liti e alterchi, denunce per porto d’armi abusivo, incidenti automobilistici ecc.

“Tarabas”, “La marcia di Radetzky” di Joseph Roth

Link risorsa

Riassunto: “Tarabas”, “La marcia di Radetzky” di Joseph Roth.

Tarabas
Nicola Tarabas è un giovane russo di statura gigantesca, tutto istinti e superstizione, il quale è costretto a emigrare in America, negli anni precedenti la Prima guerra mondiale, in seguito alla sua partecipazione a un gruppo rivoluzionario. Figlio di una famiglia benestante, il padre gli mette in mano una manciata di denaro, altro promette di mandargliene, e il giovane s’imbarca per New York, dove però si sente spaesato e solo.

La marcia di Radetsky
La famiglia Trotta, di stirpe slovena e contadina, acquista lustro sui campi di battaglia di Solferino (1859), quando il luogotenente di fanteria Joseph Trotta salva la vita al giovane imperatore Francesco Giuseppe e ne riceve in ricompensa il titolo di nobiltà. L’eroe di Solferino è ricordato in tutti i libri di testo dell’Impero e trasmette agli eredi il compito di salvaguardare tale eroismo con l’assoluta devozione e il perfetto decoro di fedeli sudditi della monarchia.

“Viaggio a Ixtlan, le lezioni di Don Juan” di Carlos Arana Castaneda

Link risorsa

Riassunto: “Viaggio a Ixtlan, le lezioni di Don Juan” di Carlos Arana Castaneda.
In questo libro Castaneda presenta un aspetto importante della filosofia magica di Don Juan, che afferma: “Per uno stregone il mondo della vita quotidiana non è reale, o qui intorno a noi come crediamo. Per lo stregone la realtà, o il mondo come noi lo conosciamo, è solo una descrizione”. In questo volume il tirocinio di “apprendista stregone” è seguito minutamente: Don Juan è un “uomo di potere”(di potere magico, s’intende) e come tale può persino “fermare il mondo”.

“Romanze senza parole” e “Feste galanti” di Paul Verlaine

Link risorsa

Riassunto: “Romanze senza parole” e “Feste galanti” di Paul Verlaine

Romanze senza parole
Romanze senza parole (Romances sans paroles) raccolta del poeta Paul Verlaine (1844-1896). Si tratta di una raccolta di liriche composte per la maggior parte nel 1872 e nel 1873 pubblicata nel 1874. Molte di esse risentono dell’influenza di Rimbaud, con il quale il poeta compì un viaggio in Belgio, ferendolo nel corso di un litigio con un colpo di rivoltella. Condannato a due anni di carcere si convertì, e queste liriche furono scritte nel periodo successivo alla detenzione.

Feste galanti
Feste galanti (Fétes galantes) raccolta di poesie del poeta francese Paul Verlaine (1844-1896). Il libro uscì nel 1869 e fu subito accolto come opera di grande impegno artistico: già nel titolo c’è il segno della natura di queste liriche, ispirate a una rinnovata eleganza di derivazione settecentesca, a una musicalità armoniosa.

“La democrazia in America” di Alexis Clérel de Tocqueville

Link risorsa

Riassunto: “La democrazia in America” di Alexis Clérel de Tocqueville.
E’ l’opera più importante scritta da Tocqueville a seguito del soggiorno americano, pubblicata in due parti, nel 1835 e nel 1840. La prima, in particolare, vide la luce dopo che lo stesso Tocqueville ebbe rassegnato le dimissioni da magistrato in segno di protesta per la sollevazione di Beaumont dall’incarico di sostituto presso il Tribunale per volontà del governo. L’opera, che si occupava dell’influenza della democrazia sulle istituzioni, conobbe in poco tempo un grande successo, e fu seguita, cinque anni dopo, da una seconda parte, più teorica, riguardante l’influenza delle istituzioni sui costumi.

“Via col vento” di Margaret Mitchell

Link risorsa

Riassunto: “Via col vento” di Margaret Mitchell.
Ambientato in Georgia, durante e dopo la Guerra Civile, segue passo passo le vicende di Scarlett O’Hara. Innamorata dell’aristocratico Ashley già fidanzato alla dolce Melanie, ella sposa per puntiglio il giovane Charles, e resta vedova all’inizio della guerra. Ad Atlanta, assediata dai nordisti, rivede l’affascinante ed equivoco Rhett Butler, messo al bando dalla società, e che si arricchisce col contrabbando.

“Il diavolo in corpo” di Raymond Radiguet

Link risorsa

Riassunto: “Il diavolo in corpo” di Raymond Radiguet.
Radiguet ha cercato in questo racconto (reso famoso anche da una versione cinematografica), di rappresentare l’avventura di un adolescente narrandola sui due piani dell’illusione del ragazzo stesso e della critica di tale illusione. Il protagonista narratore racconta della sua adolescenza vissuta in libertà: siamo nel periodo della Prima guerra mondiale, gli adulti sono al fronte, il giovane è libero, non frequenta neppure la scuola, ma studia privatamente. Ciò gli permette di abbandonarsi alle fantasie, alle avventure, agli amori.

“Buio a mezzogiorno”, “Dialogo con la morte” di Arthur Koestler

Link risorsa

Riassunto: “Buio a mezzogiorno”, “Dialogo con la morte” di Arthur Koestler.

Buio a mezzogiorno
Si riferisce al famoso “processo di Mosca” del 1937, durante il quale parecchi dei rivoluzionari più vecchi e fedeli furono falciati in nome della Rivoluzione e della sua continuità.

Dialogo con la morte
Oggetto del libro è poco meno di un semestre della vita di Koestler: dal gennaio al maggio del 1937. Militante comunista, corrispondente di un giornale inglese, è in Spagna durante la guerra civile, dalla parte della repubblica; viene catturato, gettato in carcere e condannato a morte.

“2001: Odissea nello spazio” di Arthur C. Clarke

Link risorsa

Riassunto: “2001: Odissea nello spazio” di Arthur C. Clarke.
Il romanzo comincia nel passato, all’interno di una grotta dove vivono degli ominidi ancora non in grado di sopravvivere alle difficoltà quotidiane del cibo e degli attacchi di animali. Il protagonista è un ominide chiamato Guarda-la-Luna che un mattino viene risvegliato come gli altri ominidi da uno strano suono, un suono bellissimo che si propaga nell’aria …

“Il richiamo della foresta” di Jack London

Link risorsa

Riassunto: “Il richiamo della foresta” di Jack London.
Il protagonista del romanzo è un grosso cane, Buck, figlio di un sanbernardo e di una cagna da pastore scozzese, che vive nella valle californiana di Santa Clara, “baciata dal sole”. Buck viene sottratto al padrone e trasportato “nel Nord gelato”, verso il quale affluiscono “uomini di tutto il mondo”, per essere usato come cane da slitta. Nel corso del viaggio Buck impara “i fatti della vita”: “Un uomo con un bastone era un legislatore, un padrone cui obbedire, anche se non proprio amichevolmente”.